Venerdì 20 Agosto 2010

Il Pentagono accusa: Pechino usa hacker per attacchi informatici

Washington, 20 ago. (Ap) - La Cina utilizza della "unità per la guerra informatica" contro aziende ed agenzie governative statunitensi: è quanto si legge in un rapporto pubblicato dal Dipartimento della Difesa statunitense, che costituisce il primo pubblico avvertimento da parte del Pentagono. L'esercito cinese, si legge nel documento, si avvarrebbe anche della collaborazione di esperti informatici civili (ovvero, degli hacker) per la creazione di virus in grado di infettare computer e reti informatiche. Fino ad oggi non è tuttavia emersa alcuna prova certa di un rapporto diretto fra il governo o le forze armate di Pechino e i numerosi attacchi informatici che hanno avuto origine in Cina. L'suo di hacker, secondo gli esperti, permette alle autorità cinesi di negare ogni responsabilità diretta negli attacchi; tuttavia, va anche detto che non sempre è possibile accertare con sicurezza se i gruppi di "pirati" agiscano in modo autonomo, sottraendo dati per fini propri.

Mgi

© riproduzione riservata