Martedì 13 Luglio 2010

Eolico/ Di Pietro: Via Cosentino, speriamo mozione sia condivisa

Roma, 13 lug. (Apcom) - Nicola Cosentino avrebbe dovuto essere costretto alle dimissioni già da tempo ma adesso la questione non è più rinviabile. Il leader dell'Idv Antonio Di Pietro presenta ai giornalisti la mozione di sfiducia presentata dal suo partito contro il sottosegretario all'Economia e spiega: "E' stato deplorevole il comportamento del Parlamento quando non ha autorizzato l'arresto per il sottosegretario Cosentino: al Parlamento non spetta il compito di diventare il quarto grado di giudizio, ma solo quello di verificare se ci sia l'intenzione di impedire ad un parlamentare di esercitare le sue funzioni". La situazione di Cosentino, aggiunge Di Pietro, "è ora ancora più grave, perché è anche accusato di far parte di un'associazione segreta". Ovviamente, "le responsabilità penali verranno valutate dai magistrati", ma "noi poniamo un problema etico-morale: si trova sotto processo una persona che sta nel Governo ed ha anche particolari funzioni". "La nostra reazione è durissima, - conclude - vogliamo mettere con le spalle al muro il Governo e la maggioranza parlamentare. Prendiamo atto che altre forze politiche stanno riflettendo su cosa fare: il nostro auspicio è che ci sia una corale condivisione del provvedimento di sfiducia".

Adm

© riproduzione riservata