Sabato 10 Luglio 2010

Mondiali/Cerimonia chiusura, Shakira star tra futuro e tradizione


Johannesburg, 10 lug. (Apcom)
- Effetti speciali, musica tradizionale, star internazionali. E ippopotami ed elefanti (di tela) a fare da cornice. Come per la cerimonia di apertura, anche lo spettacolo che, un mese dopo, farà domani da prologo alla finale della Coppa del Mondo di calcio darà spazio alla modernità senza dimenticare il passato, per celebrare il Mondiale sudafricano, il primo disputato nel continente.

Shakira, la star più attesa, canterà ancora l'inno del Mondiale, 'Waka Waka', già intonato l'11 giugno. Lo spettacolo, al Soccer City di Johannesburg, inizierà alle 18:30 (ora italiana) e durerà circa mezz'ora; poi, alle 20:30, il fischio d'inizio di Olanda-Spagna, che si contenderanno la Coppa davanti a 85.000 spettatori.

"Sarà un omaggio alle tradizioni del Paese, ma la forma sarà molto moderna, giovane, contemporanea" ha promesso Derek Carstens, direttore del settore marketing del comitato organizzatore. "Il programma è molto africano. Se Shakira rappresenta il glamour internazionale, canterà l'inno del Mondiale, 'Waka Waka', con il gruppo pop locale dei Freslyground. Parteciperanno allo spettacolo anche il gruppo corale dei Ladysmith Black Mambazo e 780 musicisti e ballerini del continente" ha aggiunto.

Shakira ha promesso di "difendere le battaglie delle donne africane", scegliendo di essere accompagnata da ballerine locali. La modernità sarà assicurata dagli "effetti speciali", ha assicurato Carstens, che saranno visti da oltre 500 milioni di telespettatori.

(con fonte Afp)


Pca

© riproduzione riservata