Mercoledì 07 Luglio 2010

Sindaci Comuni Aquila manifestano in via del Corso a Roma

Roma, 7 lug. (Apcom) - I sindaci dei Comuni dell'Aquila e molti cittadini abruzzesi sono scesi in piazza oggi a Roma e ora, in via del Corso, stanno sfilando per chiedere al governo più attenzione per le necessità della città colpita dal sisma del 6 aprile scorso. In corteo diversi striscioni per spiegare che L'Aquila "è un malato grave" e che "non si vive di solo C.A.S.E". In corteo ci sono anche striscioni contro i vertici della Regione e dello Stato come uno che recita "Chiodi e Letta ruffiani di Stato contro i terremotati". Gli aquilani sono sorvegliati da un imponente schieramento delle forze dell'ordine. I manifestanti chiedono in particolare la sospensione delle tasse e delle risorse per cinque anni con la successiva restituzione in dieci anni senza interessi, un sostegno all'occupazione e all'economia del territorio sottolineando di non volere "privilegi ma equità e diritti" e "non più propaganda e censura ma corretta informazione".

Apa/Lux

© riproduzione riservata