Mercoledì 07 Luglio 2010

Manovra/ Errani: Grave che Berlusconi non ci incontri

Roma, 7 lug. (Apcom) - Un incontro con il premier Silvio Berlusconi per avere un confronto serio sul merito della manovra. È quanto torna a chiedere il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, che in un'intervista al Sole24Ore spiega: "Vogliamo un'intesa per evitare uno scontro istituzionale che non abbiamo chiesto noi. Perchè questo incontro non è possibile dopo che già Berlusconi lo aveva detto dal Brasile? Sarebbe grave e incomprensibile che il presidente del Consiglio non potesse fare questo confronto istituzionale". Errani torna poi a bocciare l'emendamento approvato al Senato che dà più libertà alle regioni nell'oprare i tagli: "l'abbiamo già detto all'unanimità, è inaccettabile". "La manovra - aggiunge Errani - è oggi squilibrata. Non credo che il governo non sia pronto a mettersi intorno a un tavolo e a discutere con noi. Vogliamo l'accordo con il governo, lo scontro istituzionale vogliamo evitarlo". Quanto poi alla possibilità di disertare la Conferenza unificata Stato-Regioni convocata per domani dal ministro Fitto, Errani chiarisce che la decisione sarà presa nell'incontro delle Regioni questo pomeriggio.

Red/Rbr

© riproduzione riservata