Domenica 04 Luglio 2010

Afghanistan/Uccisi 63 ribelli,16 tonnellate di droghe sequestrate

Kabul, 4 lug. (Apcom) - Sessantatré 'ribelli' sono stati uccisi in una operazione congiunta delle truppe afgane e della coalizione contro un feudo dei talebani nel sud dell'Afghanistan. Lo ha annunciato in un comunicato oggi il ministero dell'Interno afgano precisando che nell'operazione, avvenuta nel distretto di Bahramsha che fa parte della provincia meridionale di Helmand, bastione dei talebani, sono state sequestrate più di 16 tonnellate di droghe e ingenti quantitativi di armi e munizioni. Vicina alla provincia di Kandahar, culla dei talebani, l'Helmand è la più importante regione afgana per la coltura del papavero, materia prima dell'oppio e dell'eroina. Una offensiva di grande ampiezza è in corso da diversi mesi in queste regioni del sud per assicurarvi il controllo del governo centrale di Kabul. Il comunicato aggiunge che sempre oggi i commando afgani hanno liberato dieci persone rapite dai talebani che le accusavano di lavorare per il governo e arrestato dieci ribelli e trafficanti di droga. L'Afghanistan è il più importante fornitore di eroina al mondo, di un valore stimato fino a tre miliardi di dollari all'anno.

ihr

© riproduzione riservata