Domenica 04 Luglio 2010

Oggi e domani ancora afa africana sul centro-nord

Roma, 4 lug. (Apcom) - Non si placa l'afa africana, che da ieri e fino a domani tormenterà ancora l'Italia, soprattutto il centro-nord. Oggi temperature bollenti soprattutto a Torino, con 39 gradi, ma anche a Trieste, Venezia, Bolzano, Brescia e Milano. Mentre domani si soffrirà in ben 13 città italiane, tutte al centro-nord: per otto di esse la protezione civile segnala un allerta a livello tre, cioè rischio di ondate di calore, mentre per altre cinque l'allerta è 'solo' a livello due, che comunque significa temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio. Diversa la situazione su Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto, regioni per le quali il servizio meteorologico dell'aeronautica militare ha emesso oggi alle 10 e per le prossime 8-12 ore un allerta meteo che prevede precipitazioni localmente intense a carattere temporalesco con raffiche di vento. Le cinque città a livello di allerta 2 saranno Firenze e Frosinone con una temperatura percepita di 35 gradi come già oggi, Genova e Rieti con 34 gradi e Verona con ben 36 gradi. Rischio ondate di calore, ossia con condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi durante i quali è necessario adottare interventi di prevenzione mirati alla popolazione a rischio, per ben otto città: previsti a Bolzano 34 gradi, 37 gradi a Brescia e Milano, 35 gradi a Perugia, 36 gradi a Roma, Trieste e Venezia e a Torino addirittura 38 gradi. Per le città segnalate, la protezione civile indica alcune semplici accortezze per difendersi dal caldo: durante i giorni in cui è previsto un rischio elevato, livello 2 o 3, e per le successive 24 o 36 ore, si consiglia di non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto ad anziani, bambini molto piccoli, persone non autosufficienti o convalescenti.

Apa

© riproduzione riservata