Domenica 04 Luglio 2010

Mondiali/ Furie Rosse e furia Germania in semifinale, Pibe a casa


Roma, 3 lug. (Apcom)
- Missione compiuta per la Spagna, Paraguay battuto con grandissima fatica e con tantissimi brividi per 1-0 ieri sera all'Ellis Park di Johannesburg nell'ultimo match dei quarti e semifinale centrata ai Mondiali di calcio sudafricani. Semifinale nella quale le Furie Rosse, campioni d'Europa in carica, affronteranno la furia... Germania (battuta due anni fa nella finale della rassegna continentale), che nel pomeriggio aveva travolto per 4-0 l'Argentina, rispedendo a casa Diego Armando Maradona: il Pibe de Oro sognava di eguagliare il tedesco Franz Beckenbauer e il Mario Zagallo, i soli due in grado di vincere il Mondiale prima da giocatore e poi da commissario tecnico.

La Spagna, come detto, ha faticato non poco per domare la "albirroja". Prima del decisivo gol di David Villa all'83', le due squadre avevano fallito un rigore ciascuna: prima il Paraguay al 59', con la parata di Iker Casillas sul tiro di Oscar Cardozo (che aveva subito il fallo di Gerard Piqué), poi, subito dopo (al 62'), i campioni d'Europa, con Justo Villar bravo a respingere il (secondo) tentativo di Xabi Alonso (costretto a ripetere dall'arbitro dopo avere realizzato il primo tiro), dopo il fallo di Antolin Alcaraz su Villa. Spagna che arriva così in semifinale ai Mondiali per la seconda volta nella sua storia (nel 1950 in Braile chiuse al quarto posto).

A Johannesburg, era invece finita come detto con la travolgente vittoria della banda dei giovani del ct Joachim Loew, che continua ad incantare. Escluso lo 0-1 incassato contro la Serbia (sul quale pesa per altro l'espulsione di Miroslav Klose decretata nel primo tempo dall'assurdo arbitro spagnolo Alberto Undiano per due falli che non avrebbero meritato nemmeno un cartellino giallo) e la vittoria per 1-0 nel delicato match contro il Ghana, determinante per chiudere il Gruppo D al primo posto, i tedeschi sono andati avanti in questo Mondiale a forza di poker: 4-0 l'Australia all'esordio, 4-1 all'Inghilterra di Fabio Capello negli ottavi di finale e 4-0 ieri pomeriggio alla Selecciòn. Una vittoria firmata dai gol di Thomas Mueller e Arne Friedrich e dalla doppietta di Klose (52 gol in 100 presenze in nazionale), salito a quota 4 in classifica cannonieri (comandata con 5 gol da Villa, con il tedesco ora in compagnia dello slovacco Robert Vittek, dell'argentino Gonzalo Higuain e dell'olandese Wesley Sneijder): l'attaccante del Bayern Monaco ha così staccato Pelé (12) e il francese Just Fontaine (13) nella classifica dei marcatori di tutti i tempi ai Mondiali, raggiungendo a quota 14 il connazionale Gerd Mueller e davanti ha ora solo il brasiliano Ronaldo (15).

Spagna e Germania si affronteranno mercoledì 7 luglio a Durban. L'altra semifinale (martedì 6 a Città del Capo), definita già venerdì, vedrà di fronte l'Olanda (2-1 al Brasile) e l'Uruguay (battuto 5-3 il Ghana ai rigori). Oggi e domani il Mondiale si ferma per altre due giornate di riposo.


CAW

© riproduzione riservata