Domenica 04 Luglio 2010

Oggi rischio ondate di calore in 6 città, ancora peggio lunedì

Roma, 4 lug. (Apcom) - La morsa del caldo torrido non abbandona l'Italia centrosettentrionale. E' di sei città a rischio ondate di calore e sette a livello di allerta due - cioè con temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio - la previsione per oggi, quando il caldo si farà insopportabile in 13 città: a livello due saranno Bologna, Firenze, Frosinone, Perugia, Rieti, Roma e Verona, mentre a livello tre Bolzano, con 35 gradi, Brescia e Milano con 38 gradi, Torino addirittura con 39 gradi, Trieste con 36 e Venezia con 35 gradi. L'allerta si estende anche a lunedì, con ben 8 città a rischio ondate di calore e cinque in livello di allerta due: temperature infuocate sono previste a Bolzano, con 34 gradi, a Brescia e Milano con 37, a Perugia con 35, a Roma con 36 gradi, a Torino con il record di 38 gradi, a Trieste e Venezia entrambe con 36. L'allerta a livello due, per lunedì, invece coinvolgerà cinque città: Firenze, Frosinone, Genova, Rieti e Verona. Per le città segnalate, la protezione civile indica alcune semplici accortezze per difendersi dal caldo: durante i giorni in cui è previsto un rischio elevato, livello 2 o 3, e per le successive 24 o 36 ore, si consiglia di non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto ad anziani, bambini molto piccoli, persone non autosufficienti o convalescenti. Per proteggersi dal calore del sole in casa utilizzare tende o persiane e mantenere il climatizzatore a 25-27 gradi. Se si usa un ventilatore non indirizzarlo direttamente sul proprio corpo. Ancora, bere e mangiare molta frutta ed evitare bevande alcoliche e caffeina, consumando pasti leggeri. E infine indossare abiti e cappelli leggeri e di colore chiaro all`aperto evitando le fibre sintetiche. Se si ha una persona in casa malata fare attenzione che non sia troppo coperta.

Apa/

© riproduzione riservata