Lunedì 31 Maggio 2010

Stupro Caffarella,11 anni e 4 mesi in appello per romeno Gavrila

Roma, 31 mag. (Apcom) - Confermata la condanna per Oltean Gavrila, uno dei due romeni romeni ritenuti responsabili dello stupro di una ragazzina di 14 anni avvenuto nel parco romano della Caffarella il giorno di San Valentino, la sera del 14 febbraio del 2009. I giudici della III sezione della corte d'appello, dopo una breve camera di consiglio, hanno così accolto le richieste del rappresentante della pubblica accusa. Per quanto avvenuto, intanto, è ormai definitiva la pena a 6 anni per l'amico di Gavrila, Ionut Jean Alexandru. L'uomo, attraverso il suo difensore, non ha infatti appellato la sentenza emessa in abbreviato, nell'ottobre scorso, dal giudice dell'udienza preliminare Luigi Fiasconaro. In particolare Gavrila è stata ancora riconosciuto colpevole per la violenza della Caffarella, e quindi per questo episodio ha avuto 7 anni e 4 mesi ed ha avuto altri 4 anni di reclusione per quanto subìto da un'altra ragazza, nella zona del Pigneto. Per il caso della Caffarella erano stati inizialmente arrestati altri due cittadini romeni, Alexandru Loyos e Karol Racz, che furono poi completamente scagionati dai test sul Dna. Il difensore di Gavrila, l'avvocato Carlo Scepi, nell'intervento aveva chiesto la concessione delle attenuanti generiche al suo assistito, che erano state negate in primo grado. "Ho eccepito, anche nel ricorso fatto ai giudici alcune questioni di natura tecnico-giuridica e non ho contestato l'impianto accusatorio. La pronuncia della corte, che ha confermato la sentenza di primo grado, era comunque prevedibile, visto che era stata sollecitata dallo stesso procuratore generale".

Nav

© riproduzione riservata