Lunedì 31 Maggio 2010

Cinema/Cardinale: non mi perdono di aver detto no a Marlon Brando

Roma, 31 mag. (Apcom) - Claudia Cardinale non si perdona di aver rifiutato la corte di Marlon Brando. "Mi chiedo ancora adesso come ho fatto a dirgli di no. Sono stata folle. Ma lui è entrato in camera mia, ha cominciato a fare lo show del seduttore e io mi sono messa a ridere. Lui ha detto: 'Ho capito: non ce n`è...'. E se n`è andato. Non me lo perdonerò mai". L'attrice, 72 anni ben portati, dichiara di non voler rivivere nessuna vita: "Non tornerei indietro nemmeno di un secondo. Il passato è meraviglioso, ma è passato. È alle spalle". E rifiuta la chirurgia estitica: "Le donne rifatte hanno qualcosa di identico. E io posso accettare tutto da me, tranne che essere uguale ad un`altra", spiega l'attrice al settimanale 'Grazia', in edicola domani. Compagna da 35 anni del regista Pasquale Squitieri, Cardinale confida il motivo per cui vivono distanti (lui a Roma e lei a Parigi, ndr): "Io amo la libertà e lui pure. In realtà io e Pasquale ci vediamo spesso e ci sentiamo tutti i giorni. Lui mi ha sedotta per sempre tanti anni fa: ha trasformato la mia vita, - continua - mi ha insegnato quasi tutto quello che so. Mi ha vista e amata. Ha da poco finito di girare un film su di me. s`intitola 'Io e Claudia', ma io non l`ho ancora visto". In vita sua si è divertita moltissimo e continua tuttora a farlo con quello che considera il suo migliore amico: "Alain Delon continua a dirmi che avremmo potuto avere una grande storia d`amore e invece, non avendola avuta, siamo diventati una coppia mitica".

CAW

© riproduzione riservata