Lunedì 31 Maggio 2010

Draghi: Giovani soffrono crisi, senza lavoro e con salari bassi

Roma, 31 mag. (Apcom) - I giovani soffrono sempre di più per la crisi economica, con la disoccupazione salita al 13% nel corso del 2009 e i salari d'ingresso reali stagnanti da 15 anni. È l'allarme lanciato dal governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, nelle Considerazioni finali all'assemblea annuale. "La crisi - ha detto Draghi - ha acuito il disagio dei giovani nel mercato del lavoro. Nella fascia di età tra 20 e 34 anni la disoccupazione ha raggiunto il 13% nella media del 2009". "Da tempo - ha spiegato il governatore - vanno ampliandosi in Italia le differenze di condizione lavorativa tra le nuove generazioni e quelle che le hanno precedute, a sfavore delle prime. I salari d'ingresso in termini reali ristagnano da 15 anni".

Glv

© riproduzione riservata