Mercoledì 12 Maggio 2010

Papa: Preti non cedano al maligno, torni calma dopo tempesta

Fatima, 12 mag. (Apcom) - Sullo sfondo dello scandalo della pedofilia, il Papa invoca la Madonna affinché aiuti i sacerdoti a non cedere "alle suggestioni del Maligno" e, in una preghiera di 'affidamento e consacrazione dei sacerdoti al cuore immacolato di Maria' pronunciata al santuario portoghese di Fatima, le chiede di fare brillare di nuovo il "sole" sulle "oscurità" e di far tornare "la calma dopo la tempesta". "Aiutaci, con la tua potente intercessione, a non venir mai meno a questa sublime vocazione, a non cedere ai nostri egoismi, alle lusinghe del mondo ed alle suggestioni del Maligno", ha detto Benedetto XVI, che non ha mai citato esplicitamente lo scandalo della pedofilia. "Madre nostra da sempre, non ti stancare di 'visitarci', di consolarci, di sostenerci. Vieni in nostro soccorso e liberaci da ogni pericolo che incombe su di noi. Con questo atto di affidamento e di consacrazione, vogliamo accoglierti in modo più profondo e radicale, per sempre e totalmente, nella nostra esistenza umana e sacerdotale. La tua presenza faccia rifiorire il deserto delle nostre solitudini e brillare il sole sulle nostre oscurità, faccia tornare la calma dopo la tempesta, affinché ogni uomo veda la salvezza del Signore, che ha il nome e il volto di Gesù, riflesso nei nostri cuori, per sempre uniti al tuo". "Possa la Chiesa essere rinnovata da santi sacerdoti, trasfigurati dalla grazia di Colui che fa nuove tutte le cose", ha detto ancora il Papa.

Ska

© riproduzione riservata