Sabato 08 Maggio 2010

Crisi/ Epifani: E' epocale e grave, c'è chi ha imbonito il paese

Rimini, 8 mag. (Apcom) - La situazione che l'Europa sta attraversando è "grave" e "questa crisi in qualche misura è epocale". A delineare il quadro generale del vecchio continente, dopo le vicende della Grecia, è il leader della Cgil, Guglielmo Epifani, concludendo il XVI congresso della confederazione. "Questo - ha sottolineato Epifani - sarà ricordato come il congresso della e nella crisi del paese. Il primo giorno lo sciopero in Grecia, nell'ultimo i capi dei governo dell'Unione che hanno dovuto fronteggiare un'ondata speculativa così forte. La situazione che stiamo attraversando è grave. Non riesco a capire coloro che hanno imbonito il paese e detto che questa crisi sarebbe stata passeggera e che il peggio sarebbe passato rapidamente". Epifani ha rimarcato "il silenzio di Tremonti" e "il rumore della manovra correttiva". E ha aggiunto che "questa crisi in qualche misura è epocale. Tra le asimmetrie ce ne è una, cioè la debolezza della risposta politica alla forza dei movimenti dei mercati finanziari e della speculazione finanziaria. Perchè sono corsi i capi di Stato stanotte? Perchè si prefigurava il peggio. Perchè non lo hanno fatto prima?".

Vis-Rbr

© riproduzione riservata