Venerdì 07 Maggio 2010

G8/Radicali: serve inchiesta su lavori nei palazzi della politica

Roma, 7 mag. (Apcom) - Norme "criminogene", che attribuiscono a un solo aggiudicatore lavori per centinaia di milioni, l'ombra di alcuni personaggi coinvolti nell'inchiesta sul G8 e ribattezzati 'la cricca' dalla stampa. I Radicali italiani chiedono una commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema degli appalti delle 'opere strategiche' per la ristrutturazione dei palazzi della politica, della sicurezza o per opere di rilevanza culturale sovranazionale. E annunciano un esposto alle Procure della Repubblica di Perugia e Roma. In una conferenza stampa, il segretario dei Radicali italiani, Mario Staderini mette a fuoco il Programma Opere strategiche, finanziato per 304 milioni di euro dal Cipe, con due delibere del 2004 e del 2006: lavori per il Quirinale, il Senato, la Camera, la presidenza del Consiglio, diversi ministeri, la Scuola nazionale di Cinema, alcuni musei e il Teatro Ateneo dell'Università La Sapienza di Roma. Nel caso del Senato ci sarebbe anche un palazzo residenziale in largo Toniolo acquistato dalla società di un ex senatore per fare uffici: ben prima che una variante al Piano regolatore di Roma consentisse il cambio di destinazione d'uso. Secondo Staderini la norma per queste procedure obbliga le istituzioni a servirsi delle imprese con il nulla osta di sicurezza: "Non possiamo dire in questa sede - spiega - se sono emerse situazioni comuni a quelle dell'inchiesta sugli appalti del G8, ma le persone in comune ci sono". Tra gli altri, l'architetto Zampolini, più volte citato anche nella vicenda che ha portato alle dimissioni del ministro Scajola: "Su questi 21 appalti, siamo riusciti a trovare tracce della sua presenza come coordinatore dei lavori in almeno quattro casi". E il soggetto aggiudicatore sarebbe stato, all'epoca, il Siit (Servizi Integrati Infrastrutture e Trasporti), "il cui direttore generale nel 2004 era Angelo Balducci", altro nome coinvolto nell'inchiesta G8. (segue)

Bar

© riproduzione riservata