Venerdì 07 Maggio 2010

G8/ Bertolaso: Io ho pagato Anemone per lavori fatti a casa mia

Roma, 7 mag. (Apcom) - I rapporti tra il capo della Protezione civile Guido Bertolaso e l'imprenditore Diego Anemone "sono stati sempre trasparenti e onesti". Non ci sono ragioni di ricattabilità", anzi non solo "non ho mai avuto dei soldi da Anemone, io ho dato dei soldi ad Anemone per alcuni lavori fatti a casa mia nel 2006, in tempi non sospetti". E' quanto ha detto Bertolaso nella conferenza stampa convocata a Palazzo Chigi sulla vicenda giudiziaria degli appalti alla Maddalena che lo vede coinvolto. Bertolaso ha spiegato di conoscere gli Anemone dal 1999, all'epoca della sua conoscenza con il padre, "persona per bene", e ha sottolineato che i rapporti con Anemone figlio sono sempre stati "trasparenti e onesti. Non ci sono ragioni di ricattabilità". "Anemone - ha sottolineato - non mi ha mai dato dei soldi. Non ho mai avuto dei soldi da lui. Io ho dato i soldi ad Anemone nel 2006 per lavori fatti nella mia casa, intestata a mia moglie, nel 29 settembre 2006, in tempi non sospetti. Ho versato 20mila euro con un assegno", ha spiegato, elencando anche il numero identificativo dell'assegno con il quale ha pagato i lavori a tapparelle e armadi fatti dall'impresa di Anemone.

Gtu

© riproduzione riservata