Martedì 04 Maggio 2010

Scajola/ Sono estraneo ai fatti e lo dimostrerò

Roma, 4 mag. (Apcom) - "Sono estraneo alla vicenda, e lo dimostrerò. Se dovessi acclarare che la casa è stata pagata da altri, ho già dato mandato ai miei legali di annullare il contratto". Così il ministro Claudio Scajola, sui contenuti dell'inchiesta che lo vede coinvolto. "Come ministro della Repubblica - spiega - non potrei abitare in una abitazione in parte pagata da altri. Questa è la motivazione principale che mi spinge a dimettermi, ma sono convinto di essere estraneo ai fatti e sicuro che sarà dimostrato. Ma sono altrettanto certo che per esercitare la politica con la P maiuscola, bisogna avere le carte in regola e non avere sospetti". Nel merito dei fatti a lui contestati, Scajola spiega di non essere a conoscenza dell'eventuale pagamento dell'abitazione al Colosseo da parte di terzi: "Un ministro non può sospettare di abitare in una casa pagata da altri. Se dovessi acclarare che è stata pagata da altri senza sapere io le motivazioni e il tornaconto e gli interessi, ho già dato mandato ai miei legali di intraprendere le azioni necessarie per annullare il contratto".

Rea-Rbr/Sar

© riproduzione riservata