Sabato 24 Aprile 2010

Fmi/ Draghi: 2010 e 2011 anni cruciali per riforme finanza

Washington, 24 apr. (Apcom) - Il 2010 e il 2011 saranno anni "critici" per le parti più importanti della riforma della regolamentazione finanziaria internazionale. Lo ha affermato il presidente del Financial Stability Board e governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, nel suo intervento consegnato all'Internazional monetary and financial committee, l'organo più rappresentativo del Fondo Monetario Internazionale. "Abbiamo conseguito molto nello scorso anno e mezzo - ha detto Draghi - per stabilizzare il sistema finanziario. L'uscita da un eccezionale sostegno è in corso ed è già stata completata in alcuni casi. Le condizioni creditizie nei Paesi al centro della crisi hanno iniziato a normalizzarsi e la crescita dei finanziamenti è ripresa. In altri Paesi - ha aggiunto - le politiche sono appropriatamente mirate a restringere una dinamica vicace della crescita del credito. Ci sono certamente sfide davanti a noi, ma l'intero sistema finanziario è fase di aggiustamento". Nel suo intervento Draghi ripropone, in linea di massima, i conbtenuti della lettera di accompagnamento ai rapporti consegnati all'ultimo vertice G20 da parte del Financial Stability Board. E ricorda che "il 2010 e il 2011 saranno anni critici per i pezzi più importanti della riforma regolamentare globale e determineranno in larga misura se gli obiettivi e le scadenze della riforma per rafforzare la stabilità finanziaria saranno raggiunti".

BOL

© riproduzione riservata