Sabato 24 Aprile 2010

Svezia/ Forse una "scappatella" fatale al fidanzamento reale

Stoccolma, 24 apr. (Ap) - Potrebbe essere stata una "scappatella" a provocare la rottura del fidanzamento tra la principessa Madeleine, terzogenita di re Carl Gustaf e della regina Silvia di Svezia, e l'avvocato Jonas Bergstrom annunciato oggi dalla corte di Svezia. Proprio in questi giorni infatti il settimanale norvegese "Se og Hoer" ha pubblicato una intervista ad una donna che risponde al nome di Tora Uppstroem Berg che afferma di aver trascorso una notte con il promesso sposo della principessa in un rinomata stazione sciistica svedese l'anno scorso. Il Palazzo non ha rilasciato alcun commento sulla notizia che però potrebbe non essere del tutto estranea alla decisione. Nessun commento sulla vicenda da parte della stampa svedese a cui è stato chiesto il silenzio per rispettare i due ex fidanzati. "La continua copertura mediatica non li aiuta. Hanno bisogno di calma e di pace in questa difficile situazione", ha dichiarato la Corte, annunciando la rottura del fidanzamento. Stando al calendario reale, la principessa si consolerà trascorrendo le prossime settimane negli Stati Unti dove lavorerà per l'associazione benefica World Childhood Foundation. Prima di fare ritorno in Svezia per assistere a giugno alle nozze della sorella Victoria, erede al trono, con il suo personal trainer, Daniel Westling. Madeleine, 27 anni, è terza in linea successione al trono svedese dopo Victoria e il fratello Carl Philip. Dopo aver completato degli studi universitari in arte, storia ed etnologia nel 2006, Madeleine si è dedicata alla beneficenza lavorando per World Childhood Foundation a Stoccolma. Bergstrom, 31 anni, è laureato in legge e dal 2006 lavora come avvocato in uno studio della capitale svedese. Madeleine e Jonas si era fidanzati ufficialmente all'inizio di agosto dello scorso anno ma non era stata ancora fissata la data del matrimonio.

AquIhr

© riproduzione riservata