Sabato 24 Aprile 2010

Napolitano: No a dispute astratte sulla Resistenza

Milano, 24 apr. (Apcom) - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, mette in guardia da chi riduce il movimento di Liberazione e la Resistenza "a oggetto di dispute astratte". Il capo dello Stato, intervenuto al Teatro alla Scala per la celebrazione del 65esimo anniversario del 25 aprile, ricorda che "mai in queste celebrazioni, e dunque nemmeno in quella di oggi, si può smarrire il riferimento ai fatti, al vissuto, a quel che fu un viluppo di circostanze concrete, di dilemmi, di scelte difficili, di decisioni coraggiose e costose, di sconfitte e di successi". "Non si può mai smarrire il riferimento a tutto ciò, rinunciare a ricostruire e tramandare costantemente quelle esperienze reali, se non si vuole ridurre il movimento di Liberazione a immagine sbiadita o ad oggetto di dispute astratte", ammonisce Napolitano. Il capo dello Stato auspica un rafforzamento dell'identità e dell'unità nazionale per creare "un nuovo clima" che permetta di risolvere i problemi accumulati negli anni. "All'auspicabile crearsi di questo nuovo clima - ha detto al Teatro alla Scala nella celebrazione del 65esimo anniversario della Liberazione - può contribuire non poco il diffondersi tra gli italiani di un più forte senso dell'identità e unità nazionale".

Asa

© riproduzione riservata