Sabato 03 Aprile 2010

Omicidio lago di Como, si cerca di identificare giovane vittima

Roma, 3 apr. (Apcom) - Aveva tra i 25 e i 30 anni laragazza affiorata nelle acque del lago di Como: caschetto rosso, ben curata, altezza circa 1.70. Un particolare che potrebbe aiutare l'identificazione - spiegano i carabinieri - sono i due tatuaggi sul corpo: un sole tribale largo circa 8 centimetri rosso e blu sulla spalla destra, e un piccolo Cupido di circa 3 centimetri con arco, frecce e faretra sul seno destro. Al braccio sinistro la ragazza portava un sottile braccialetto di corda rosso, verde e argento. Quando il corpo è stato trovato, era vestito solo da una t-shirt e un paio di semplici slip neri, un abbigliamento 'normale', nessuna lingerie ricercata o vistosa. I carabinieri aspettano i risultati dell'autopsia per avere ulteriori indicazioni, sia sull'ora della morte sia su un eventuale ipotesi di violenza sessuale. La ferita al collo è molto profonda, praticamente un tentativo di decapitazione. "Non si esclude alcuna ipotesi, in ogni caso per fare un po di luce su quello che al momento è un mistero, il primo passo è l'identificazione della vittima ed è su questo che adesso ci stiamo concentrando", spiegano i carabinieri di Como. Nella zona non risultano al momento segnalazioni di scomparsa, inoltre il corpo potrebbe esser stato gettato in qualsiasi punto del lago, per poi essere trascinato dalla corrente vicino a quella spiaggetta di Laglio, a poche centinaia di metri dalla villa di George Clooney. I militari stanno comunque controllando anche alberghi e strutture della zona, per scoprire se manca all'appello una giovane turista.

AquAqu-Gtu

© riproduzione riservata