Venerdì 02 Aprile 2010

Chiesa/ Card. Ruini: Da cronaca crudeltà come a tempi Gesù

Roma, 2 apr. (Apcom) - La ferocia subita da Gesù è la stessa che si ripropone nei fatti di cronaca del nostro periodo, secondo il cardinale Camillo Ruini, che dedica a questo paragone la meditazione per la seconda stazione della Via Crucis al Colosseo presieduta dal Papa. "Quello che i soldati fanno a Gesù ci sembra disumano. Anzi, è senz'altro disumano: sono atti di scherno e di disprezzo nei quali si esprime una oscura ferocia, incurante della sofferenza, anche fisica, che viene inflitta senza motivo a una persona già condannata al supplizio tremendo della croce", scrive il porporato. "Tuttavia questo comportamento dei soldati è anche, malauguratamente, fin troppo umano. Mille pagine della storia dell'umanità e della cronaca quotidiana - prosegue Ruini - confermano che azioni di questo genere non sono affatto estranee all'uomo". Quando "la luce del bene" viene "oscurata dai risentimenti, da desideri inconfessabili, dalla perversione del cuore", e "allora diventiamo crudeli, capaci delle cose peggiori, perfino di cose incredibili".

Ska

© riproduzione riservata