Lunedì 22 Febbraio 2010

Cina/ Attacchi a Google, Usa vicini a identificare hacker

Roma, 22 feb. (Apcom) - Gli inquirenti sono vicini a individuare la fonte degli attacchi informatici che hanno colpito alcune società statunitensi, tra cui Google. Il Financial Times sostiene che le autorità di Washington abbiano rintracciato l'autore del codice utilizzato per attaccare l'azienda. Secondo il quotidiano, il sospetto hacker è un cinese che lavora "come consulente di sicurezza freelance"; ha una trentina di anni e ha pubblicato estratti del codice sulla rete. Gli attacchi, che hanno colpito più di trenta società, hanno portato Google ad annunciare la possibilità di un ritiro completo dalla Cina. Google ha inoltre rivelato che sono stati presi di mira gli indirizzi e-mail di attivisti per i diritti umani cinesi. Gli hacker si sono serviti di una falla sulla sicurezza del browser 'Internet Explorer' della Microsoft, falla che sarebbe stata corretta. Il New York Times ha scritto qualche giorno fa che due istituti accademici cinesi sarebbero all'origine degli attacchi informatici contro aziende occidentali, comprese le caselle di posta di Google. Sia la Shanghai Jiaotong University sia l'istituto Lanxiang hanno negato ogni coinvolgimento.

Fco

© riproduzione riservata