Lunedì 22 Febbraio 2010

Calcio/ Caos arbitri, Spinelli: Via Collina, ritiro il Livorno

Roma, 22 feb. (Apcom) - Il presidente del Livorno ha chiesto le dimissioni del designatore arbitrale Pierluigi Collina minacciando di ritirare la squadra toscana dal campionato di Serie A per torti arbitrali. In un'intervista concessa a Calciomercato.it il patron del club toscano, all'indomani del 2-1 subito nel derby con la Fiorentina, ha accusato il direttore di gara di non avere visto un calcio di rigore e di non avere espulso un giocatore della Fiorentina: "Stare zitti è impossibile, non si possono subire questi torti e non parlare", ha detto Spinelli, "si deve rivedere tutto il settore arbitrale, Collina se ne deve andare. Forse con queste parole mi condanno, ma non posso stare in silenzio". Spinelli ha spiegato di avere tentato inutilmente di contattare il presidente dell'Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi: "Ho provato a chiamare Nicchi stamattina, ma non mi risponde. Le piccole squadre sono massacrate dagli arbitri", afferma Spinelli. Poi la minaccia: "Che dobbiamo fare? Lotteremo qualche altra giornata, poi ritiro la squadra, tanto che continuiamo a fare? Ci sono società che lottano per la sopravvivenza, ma vengono sempre colpite dalle decisioni arbitrali. Gli arbitri sono pagati dai club, ed è un mio diritto quindi lamentarmi e parlare con Nicchi, almeno per sentirmi dire 'hai ragione'".

Grd-Caw

© riproduzione riservata