Lunedì 22 Febbraio 2010

Alluvione a Madera. Il bilancio si aggrava: 42 morti

Lisbona, 21 feb. (Apcom) - Con il trascorrere delle ore continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime dell'alluvione di Madera, l'isola portoghese nell'Oceano Atlantico, devastata dalle piogge torrenziali e dagli smottamenti. Secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità il numero dei morti è salito a 42, mentre i feriti sono oltre 120. Almeno 250 le persone costrette ad abbandonare le proprie case. "Nessun italiano coinvolto", ha detto l'ambasciatore italiano in Portogallo, Luca Del Balzo. Non si conosce invece il numero dei dispersi, e per questo", ha detto in conferenza stampa il portavoce dei servizi regionali, Francisco Ramos", il bilancio finale sarà probabilmente ancora più pesante. Intanto il premier portoghese Jose Socrates, che si trova sull'isola, si è detto "profondamente scioccato" dalla gravità della situazione. Per fronteggiare l'emergenza la Protezione civile portoghese ha inviato sull'isola un team di medici assistito da sommozzatori.Impegnato in prima linea nei soccorsi anche l'esercito. Funchal, principale città dell'arcipelago, e altre città, sono state sommerse dall'acqua e dal fango, e il premier Socrates ha garantito che "farà il possibile per aiutare" la popolazione locale. Il ministro dell'Interno, Rui Pereira ha detto che le autopsie sulle vittime saranno eseguite in tempi rapidi per permettere lo svolgimento delle esequie il prima possibile. "Stiamo studiando la possibilità di proclamare lo stato di emergenza per chiedere aiuto all'Unione Europea", ha aggiunto. L'attaccante portoghese del Real Madrid, Cristiano Ronaldo si è detto "incredulo, scioccato e costernato" per la catastrofe che ha colpito l'Isola di Madeira. L'ex fuoriclasse del Manchester United ha parlato di "una tragedia senza precedenti" stringendosi "al dolore di tutta la popolazione". Bla feb 10

MAZ

© riproduzione riservata