Sabato 13 Febbraio 2010

Milano/ Rivolta dei nordafricani per 19enne ucciso a via Padova

Milano, 13 feb. (Apcom) - Esplode la tensione nella zona di via Padova a Milano, dopo una rissa fra giovani stranieri finita in tragedia con la morte di un egiziano di 19 anni, probabilmente ucciso da un sudamericano. Gruppetti di nordafricani hanno invaso questa sera tutto il quartiere spaccando tutto quello che incontrano sulla loro strada; si sono riuniti in un corteo improvvisato diretto verso il Consolato egiziano sito in via Porpora. Il quartiere si è riempito delle volanti di polizia. La situazione viene definita "in via di miglioramento" sotto il profilo dell'ordine pubblico. Secondo fonti della Questura il ragazzo egiziano, nato nel 1990, è stato ucciso da una profonda ferita di arma da taglio al torace questo pomeriggio alle 17.40, in questo quartiere periferico della città. Un altro giovane ferito a un braccio da un coltello, di origine ivoriana, è stato medicato e dimesso. Il vicesindaco di Milano, Riccardo De Corato, ha diramato un comunicato parlando del "far west" milanese. "A Milano le liti tra extracomunitari sono all'ordine del giorno - osserva - Basti dire che nei primi sei mesi del 2009 erano stati 84 gli stranieri coinvolti in episodi del genere, che hanno comportato 25 arresti e 23 denunce. Un far west, al quale via Padova non è rimasta immune, vista l'alta densità di stranieri. E dove la componente clandestinità gioco un ruolo tutt'altro che secondario. Quando si parla di porte spalancate a tutti, è bene mettere in conto anche questi 'effetti collaterali'" ha detto De Corato. La nota ricorda inoltre l'episodio dello scorso 7 giugno quando un giovane era deceduto per una rissa tra sudamericani e ancora prima, il 29 marzo, quando una rissa tra nordafricani in via Lombroso si era "conclusa con un morto e due feriti, tutti accoltellati".

rcc

© riproduzione riservata