Giovedì 28 Gennaio 2010

Lavoro/ Bersani: Governo voti nostro emendamento a milleproroghe

Roma, 28 gen. (Apcom) - Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ospite di Annozero invita il governo a votare un emendamento presentato dal Pd che lo vede primo firmatario che serve ad aiutare i lavoratori che non prendono lo stipendio da aziende che però non sono fallite e quindi non possono avere la cassa integrazione. "Ci sono 10.000 persone che lavorano ma che non ricevono lo stipendio da sei mesi, e stanno in una ditta in cui i proprietari si sono fatti nebbia, che non è fallita, e quindi loro non sono disoccupati e non ricevono la cassa integrazione", dice Bersani dopo il servizio mandato in onda su una vicenda simile, "Martedì alla Camera c'è il decreto mille proroghe, e noi abbiamo presentato un emendamento. Se vogliono io tolgo la mia firma e il ministro ci mette la sua, però lo approvino. "Mica li possiamo lasciare senza mangiare per un altro anno - ha aggiunto Bersani -, questa cosa non è da paese civile!". Quindi il segretario del Pd è tornato a chiedere che il Parlamento si occupi dell'emergenza lavoro e occupazione: "E' una vergogna che l'Italia sia l'unica ad avere un'agenda politica che non si occupa di lavoro, imprese, fisco, in tutti i paesi lo fanno, noi invece discutiamo processo breve. Io non sono catastrofista, sono ottimista ha concluso -, ma non dicano che i problemi sono alle nostre spalle".

Gal

© riproduzione riservata