Sabato 23 Gennaio 2010

Terrorismo/ Gb, 'allarme rosso' in vista conferenza Afghanistan

Roma, 23 gen. (Apcom) - Le autorità britanniche hanno deciso di innalzare il livello di allerta di terrorismo, alla vigilia della conferenza internazionale di Londra sullo Yemen e l'Afghanistan. Come ha spiegato il ministro degli Interni britannico, Alan Johnson, il livello di allerta è stato innalzato da "sostanziale", cioè con una "forte possibilità" di attentati, a "grave", ovvero con una "elevata probabilità" di un'azione terroristica nel Regno Unito. Il livello "grave" è il quarto dei cinque livelli di allerta resi pubblici nel 2006, un anno dopo gli attentati di Londra del 7 luglio 2005, in cui morirono 56 persone. Johnson ha sottolineato che il nuovo livello rappresenta un ulteriore rafforzamento della vigilanza, precisando però che non ci sono informazioni di intelligence che facciano pensare ad un attentato imminente: "Il livello di sicurezza massimo è 'critico', ma non siamo ancora giunti a quel punto", ha dichiarato il ministro. Il responsabile non ha spiegato tuttavia su quali informazioni sia stata basata la decisione di innalzare il livello di allerta o se questa sia riflesso del fallito attentato di Natale contro un apparecchio della Delta Airlines. Secondo l'esperto di terrorismo Peter Neumann, si tratta di una "misura di precauzione legata a tutto quello che è successo nelle ultime cinque o sei settimane, a cominciare da Detroit, alla presa di coscienza riguardante lo Yemen, e anche al fatto che la prossima settimana ci sono due importanti conferenze a Londra". Anche in India intanto le autorità locali hanno avvertito oggi che potrebbero esserci nuovi attentati nel Paese. "Negli ultimi due mesi si sono intensificati i tentativi di inflitrazione attraverso il Kashmir", ha detto ai giornalisti il ministro della Difesa indiano A.K. Antony. (con fonte Afp)

Plg

© riproduzione riservata