Mercoledì 20 Gennaio 2010

Usa/ Massachusetts, vince Brown, bruciante sconfitta per Obama

Boston, 20 gen. (Apcom) - Bruciante sconfitta per il presidente americano Barack Obama, che proprio oggi celebra il primo anniversario del suo insediamento alla Casa Bianca. Le elezioni suppletive del Massachussets, in cui si assegnava il seggio del Senato rimasto vacante dopo la morte di Ted Kennedy, sono state vinte dal candidato repubblicano Scott Brown, nonostante Obama si fosse impegnato in prima persona in favore della candidata democratica Martha Coakley. Il presidente americano ha perso così la maggioranza qualificata di 60 voti al Senato, che gli consentiva di evitare qualsiasi forma di ostruzionismo da parte dei repubblicani, e potrebbe complicarsi ora la strada verso l'approvazione della sua riforma sanitaria. Secondo i risultati definitivi, Brown si è imposto ottenendo il 51,8% dei voti, contro il 47,2% della candidata democratica, la quale ha ammesso la sconfitta. "Ho il cuore infranto dai risultati e so che voi provate la stessa cosa", ha detto Coakley, data per sicura vincitrice fino a poche settimane fa. "Domani mattina ci alzeremo e riprenderemo la battaglia". Anche il presidente Obama ha chiamato Brown per congratularsi con lui. Il Massachusetts conta oltre quattro milioni di elettori iscritti, e gli elettori democratici sono più del doppio dei repubblicani. Tuttavia, secondo gli esperti Brown sarebbe riuscito a conquistare il voto degli indipendenti, e questo avrebbe fatto la differenza. Per il presidente del Comitato nazionale del Partito repubblicano, Michael Steel, si tratta di una vittoria "storica": "Scott Brown ha battuto Martha Coakley nel cuore di un feudo del Partito democratico e diventa il primo senatore repubblicano proveniente dal Massachusetts dopo più di 30 anni", ha detto. "I democratici sono ormai ufficialmente avvertiti". (con fonte Afp)

Plg

© riproduzione riservata