Mercoledì 20 Gennaio 2010

Afghanistan/ Onu:Corruzione dilagante, mazzette per 2,5 mld usd

Roma, 20 gen. (Apcom) - Un sondaggio condotto dalle Nazioni Unite in Afghanistan rivela che i cittadini afgani, nel corso degli ultimi 12 mesi, hanno pagato in bustarelle circa 2,5 miliardi di dollari, pari al 25% del prodotto interno lordo. Il sondaggio è stato condotto su 7.600 persone, il 60% delle quali si è detto più preoccupato per la corruzione dilagante che per la scarsa sicurezza (54%) o la disoccupazione (52%). Oltre la metà della popolazione ha dovuto pagare lo scorso anno almeno una bustarella a qualche impiegato pubblico. Sempre secondo il rapporto dell'Onu il contenuto medio di una "bustarella" corrisponde a circa 160 dollari, quanto il reddito annuale medio di un afgano è di 425 dollari. I beneficiari delle mazzette sono in prevalenza gli agenti di polizia, i giudici e i politici, ma anche i membri delle organizzazioni internazionali e delle ong. Il rapporto del "UN Office on Drugs and Crime (UNODC)", sulla "Corruzione in Afghanistan" si basa su 7.600 interviste condotte in 12 capitali provinciali e in oltre 1.600 villaggi del Paese.

Fcs

© riproduzione riservata