Giovedì 14 Gennaio 2010

Fisco/ Berlusconi:Impossibile tagliare tasse. Opposizione attacca

Roma, 14 gen. (Apcom) - La crisi economica non consente al governo di tagliare le tasse: sono solo "illazioni", quindi, le voci circolate nei giorni scorsi che attribuivano al premier Silvio Berlusconi la volontà di alleggerire il fisco. Lo ha chiarto lo stesso presidente del Consiglio in conferenza stampa a Palazzo Chigi e il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ospite di Porta a Porta, conferma: "Non possiamo fare stupidate o follie in un momento difficile, in una fase economica molto complicata". Insorge l'opposizione che parla di "giravolta" del Cavaliere che "confessa di avere imbrogliato". E' durata una settimana dunque l'illusione di un taglio delle tasse: se ne era cominciato a parlare infatti quando il 6 gennaio scorso il premier aveva telefonato a casa dell'europarlamentare del Pdl Vito Bonsignore che, in occasione del ponte della Befana, aveva riunito nella sua residenza vicino Torino alcuni colleghi di Strasburgo: in quell'occasione Berlusconi aveva parlato di "riforma fiscale" da varare nel 2010 ma in serata il suo portavoce Paolo Bonaiuti aveva smentito si trattasse di un abbassamento delle tasse. Il tema ha tenuto banco per una settimana con varie ipotesi emerse sulla stampa, tra cui quella delle due aliquote. Oggi il chiarimento: una riforma fiscale ci sarà ma non prima di un anno. Va all'attacco l'opposizione che con il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, parla di una "irresponsabile giravolta". "Quando si tratta di fare interventi per il lavoro e la famiglia - ha aggiunto il numero uno dei democratici - la crisi non c'è, quando si tratta di ridurre le tasse invece la crisi c'è. Quando si tratta di fare propaganda si parla di riforma fiscale, quando si tratta di passare dalle parole ai fatti si fa la giravolta". Secondo Bersani questo è "un modo irresponsabile non solo di governare ma anche di comunicare l'agenda del paese". Il Pdl reagisce alle accuse dell'opposizione che si difende: "La giravolta l'ha fatta Bersani spaventato dai primi sondaggi sulle prossime elezioni regionali", afferma Bonaiuti che assicura: "La riforma fiscale sarà fatta nei tempi necessari mantenendo l'equilibrio dei conti pubblici".

Luc

© riproduzione riservata