Mercoledì 13 Gennaio 2010

Haiti/ Unità crisi Farnesina: Circa 190 italiani sull'isola

Roma, 13 gen. (Apcom) - I connazionali presenti ad Haiti, colpita ieri sera da un violento sisma, sono circa 190: "182 italiani iscritti all'anagrafe consolare, più 12" persone che si sono registrate sul sito del ministero degli Esteri 'Dove siamo nel mondo': lo ha affermato, in conferenza stampa alla Farnesina, il responsabile dell'Unità di crisi Fabrizio Romano, precisando più volte che "non possiamo escludere che non ci siano altre persone che non si sono iscritte e che sono lì". Secondo Romano inoltre non è scontato che i 182 italiani si trovino attualmente nel Paese. Sulla sorte dei 12 iscritti al sito, il capo dell'Unità di crisi ha precisato che nove si trovano ancora ad Haiti, di questi sette sono in salvo, mentre si cerca ancora di avere notizie degli altri. Tra gli italiani presenti sull'isola ci sono anche religiosi e tecnici, che l'Unità di crisi è riuscita a contattare, e il capo della delegazione europea. Romano ha spiegato che "l'Unità di crisi è in contatto costante con il ministro degli Esteri Franco Frattini", che dall'Africa segue l'evolversi della situazione ad Haiti, "con la struttura diplomatica italiana più vicina che si trova nella Repubblica Domenicana e con le unità di crisi degli altri Paesi europei". Il centralino operativo dell'Unità di crisi ha risposto a moltissime telefonate di familiari che cercavano informazioni. L'Unità di crisi è riuscita a contattare una serie di persone ad Haiti, nonostante le difficoltà, ha detto Romano, dei collegamenti. La situazione varia minuto dopo minuto e nel pomeriggio è previsto un altro aggiornamento.

Cuc/Ral

© riproduzione riservata