Mercoledì 13 Gennaio 2010

Iran/ Parla la moglie di Karroubi: Vogliono uccidere mio marito

Roma, 13 gen. (Apcom) - La moglie del leader riformista iraniano, Mehdi Karroubi, lancia l'allarme: "Il governo (di Teheran) vuole mio marito morto". In una intervista al quotidiano La Stampa, Fatemeh Karroubi afferma: "Chi detiene il potere in Iran ha scelto la via della repressione. Ma nella storia iraniana i metodi repressivi non hanno mai avuto ragione di un popolo coraggioso che vuole giustizia e libertà". La donna dice poi esplicitamente di non sentirsi sicura, e di temere per sé e per o suoi familiari: "Il governo non ci fornisce nessuna protezione. In questi giorni gli uomini che dovrebbero garantire la sicurezza di mio marito non si sono fatti vedere. In effetti, è stato ordinato loro di fare così". Mehid Karroubi, giunto terzo nelle contestate elezioni del 12 giugno scorso, è insieme Mir Hussein Mousavi uno dei leader dell'opposizione al regime degli ayatollah. Negli ultimi mesi sono cresciute le minacce nei suoi confronti, racconta ancora la moglie: "Ci sono state aggressioni, minacce da parte di agenti in borghese, che però portavano armi da fuoco. La macchina del signor Karroubi è stata manomessa".

Plg

© riproduzione riservata