Mercoledì 13 Gennaio 2010

Haiti/ Sisma catastrofico,centinaia vittime,capitale in ginocchio

Roma, 13 gen. (Apcom) - Erano le 16.53 del pomeriggio di martedì, quasi le 23 in Italia, quando Haiti è stata devastata. Il sisma ha colpito il paese caraibico, il più povero dell'emisfero occidentale: un terremoto di magnitudo 7, con epicentro a pochi chilometri dalla capitale Port-au-Prince (due milioni di abitanti), a una profondità di circa 10 chilometri, seguito da due fortissime scosse di assestamento di magnitudo 5.9 e 5.5. Si teme che i morti siano centinaia, il centro città è stato completamente distrutto, crollati numerosi edifici pubblici e anche la sede della missione delle Nazioni unite sull'isola. Tre ospedali di Port-au-Prince sono crollati, e nella capitale funziona un solo nosocomio, che non è in grado di accettare ulteriori pazienti come ha reso noto la Croce Rossa Internazinale. La Farnesina sta verificando in queste ore l'eventuale coinvolgimento di cittadini italiani.

Red-Bol

© riproduzione riservata