Mercoledì 13 Gennaio 2010

Haiti/ Parte la macchina degli aiuti, Usa in testa

Port-au-prince, 13 gen. (Apcom) - Poche ore dopo il violento terremoto magnitudo 7.0 che ha colpito Haiti, da Stati uniti, Italia, Francia, Canada sono stati annunciati aiuti e soccorsi a destinazione Port au Prince. Sul fronte Onu, il portavoce dell'Uffico per il coordinamento delle questioni umanitarie (OCHA), Stephanie Bunker, ha indicato che l'organizzazione ha diramato un messaggio di allerta a tutti gli uffici nel mondo per preparare una mobilitazione massima dei soccorsi a destinazione Haiti. Gli Stati uniti hanno già assicurato l'invio di una squadra dell'agenzia di aiuti allo sviluppo USAID con 72 operatori e 6 cani specializzati nella ricerca di persone prigioniere delle macerie. Con loro porteranno ad Haiti 48 tonnellate di attrezzature ed equipaggiamento di primo soccorso, accompagnati da esperti di catastrofi naturali. IL presidente Usa Barack Obama ha assicurato che gli Stati uniti sono "pronti ad andare in aiuto del popolo di Haiti", mentre il segretario di stato Hillary Clinton ha offerto al paese più povero d'America "aiuti tanto civili che militari". Dal canto suo l'Italia, ha assicurato il ministro degli Esteri Franco Frattini, "non lesinerà sforzi per essere in concreto vicina alla popolazione haitiana, e naturalmente agli italiani presenti nell'area del terremoto". Il governo venezuelano ha annunciato l'invio di "una squadra di aiuto umanitario" composta di cinquanta uomini con beni alimentari e medicinali. Anche Parigi ha fatto sapere che invierà "immediatamente" nella capitale haitiana, Port au Prince, devastata dal sisma, aiuti d'urgenza. Tutti i paesi dell'America latina hanno mostrato la loro disponibilità ad inviare aiuti. In particolare dal Brasile il presidente Luiz Inacio Lula da Silva ha espresso la sua "grande inquietudine", in particolare per la sorte dei 1.200 soldati brasiliani che lavorano per la missione di stabilizzazione dell'Onu nel paese (Minustah). La Banca interamericana di sviluppo (BID) ha sbloccato aiuti d'urgenza per 200.000 dollari. (fonte afp)

Fcs

© riproduzione riservata