Mercoledì 13 Gennaio 2010

Regionali/Via libera Pd a Bonino. Vendola riprende quota?

Roma, 13 gen. (Apcom) - Via libera del Pd a Emma Bonino nel Lazio, senza primarie, ma in Puglia è ancora stallo e Nichi Vendola sembra ora più fiducioso di riuscire ad ottenere, alla fine, anche il sostegno democratico. Il sostegno alla Bonino lascia parecchi insoddisfatti, tra i democratici, soprattutto per il modo con cui si è arrivati all'endorsement: il partito, è la critica di molti, ha avuto un ruolo troppo 'passivo' nell'operazione, subendo di fatto l'iniziativa radicale. La Bonino, però, incassa l'appoggio del Pd e ottiene di non fare le primarie, come pure chiedeva parte del partito, a cominciare dalla minoranza veltroniana. In Puglia, invece, è ancora stallo e anche ai vertici del partito si comincia a valutare se non convenga, in qualche modo, arrivare ad una convergenza sull'attuale governatore. La partita laziale era già ampiamente chiusa quando la Bonino ha incontrato Bersani. Le primarie erano già state accantonate dal leader Pd e restava solo da suggellare ufficialmente l'intesa. "Abbiamo convenuto - racconta un dirigente del Pd - che non c'era spazio per le primarie". Il Pd ha cercato di ottenere dai radicali un impegno più organico, a livello nazionale, e per questo si è deciso un 'patto di consultazione'. A livello regionale, dove erano emerse le maggiori resistenze, il segretario Alessandro Mazzoli si è presentato in direzione chiedendo il sostegno del partito alla Bonino e spiegando che le primarie erano impraticabili per motivi di tempo e, soprattutto, perché non tutti gli alleati erano disposti a partecipare, a cominciare dalla stessa Bonino. Per quanto riguarda la Puglia, tutto si dovrebbe decidere all'assemblea in programma sabato prossimo, ma il candidato del Pd Francesco Boccia in serata appariva assai sconfortato: "Mi pare evidente che il problema è nel Pd. Qui si tratta di decidere se vogliamo riproporre il vecchio, con la 'sinistra da bere', o se vogliamo costruire un'alleanza nuova. Voglio andare fino in fondo, poi posso anche essere io da solo a perdere la battaglia. Ma almeno si farà chiarezza". Adm gen 10

MAZ

© riproduzione riservata