Lunedì 11 Gennaio 2010

Aggressione marocchino a Firenze, Prefetto: gesto inaccettabile

Roma, 11 gen. (Apcom) - "Un fatto grave e inaccettabile". Così il prefetto di Firenze, Andrea De Martino, ha definito l'aggressione di un immigrato avvenuta stamani nel capoluogo toscano. "Un gesto inconsulto di inaudita brutalità, ingiustificabile - ha aggiunto De Martino - che auspico venga punito con severità". Un gesto "estraneo alla vita della comunità fiorentina che ha ancora una volta ha mostrato grande maturità e senso di responsabilità, come è avvenuto stamani - ha proseguito De Martino - quando i presenti hanno bloccato l'aggressore, impedendo così che il fatto degenerasse, e hanno poi chiamato i carabinieri. Non ci si fa giustizia da sé. A proteggere la comunità e a far rispettare le regole ci sono le forze di polizia". L'episodio si è verificato stamani in Oltrarno davanti all'albergo popolare. Un trentottenne italiano, dopo aver litigato con un marocchino perché dava da mangiare ai piccioni, gli ha versato addosso una tanica di benzina ed è stato bloccato dai dipendenti della struttura prima che potesse appiccare il fuoco.

Red/nes

© riproduzione riservata