Lunedì 11 Gennaio 2010

Banche/ Trichet: Ok riforme comitato Basilea,cruciale fare presto

Roma, 11 gen. (Apcom) - Pieno appoggio anche dal gruppo di governatori e responsabili della vigilanza delle maggiori Banche centrali mondiali alle linee di riforma proposte dal Comitato di Basilea sui parametri finanziari del settore bancario. "Un tempestivo completamento del programma è cruciale per assicurare un sistema bancario più resistente, che possa sostenere la crescita economica sul lungo termine", ha affermato il presidente del gruppo e della Bce, Jean-Claude Trichet, ieri al termine di una riunione, secondo quanto riporta un comunicato della Banca dei regolamenti internazionali. Il via libera è giunto dal Group of central bank governors and heads of supervision, l'ente che supervisiona l'attività dello stesso Comitato di Basilea che si è riunito ieri presso la Bri. Per oggi è anche attesa una conferenza stampa di Trichet in qualità di presidente del G10 dei banchieri centrali. Allo stesso tempo ieri è stati chiesto al comitato di Basilea di elaborare entro la fine dell'anno vero e proprio progetto di riforme completo entro la fine dell'anno, riporta ancora il comunicato. Le linee di intervento finora individuate, riferite il mese scorso, riguardano innanzitutto i requisiti di partimonializzazione, e sabato scorso anche il Financial Stability Board, presieduto da governatore di Bankitalia Mario Draghi, aveva manifestato il suo appoggio alle proposte del Comitato di Basilea. Il Comitato di Basilea include rappresentanti di Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, India, Indonesia, Italia, Giappone, Corea del Sud, Lussemburgo, Messico, Olanda, Russia, Arabia Saudita, Singapore, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti.

Voz

© riproduzione riservata