Lunedì 11 Gennaio 2010

Fisco/ E. Letta: Taglio tasse puzza di campagna elettorale

Roma, 11 gen. (Apcom) - La riforma fiscale che dovrebbe portare ad un taglio delle tasse generalizzato "puzza di campagna elettorale". Il vice-segretario del Pd Enrico Letta, intervistato da Repubblica, commenta così l'ipotesi di revisione del fisco delineata in questi giorni da Silvio Berlusconi: "Mi pare il dottor Stranamore - dice Letta - il riflesso condizionato che, tac, puntualmente gli faceva scattare il braccio teso nel sa.luto romano. Berlusconi che annuncia un'altra volta 'taglierò le tasse' mi ricorda tanto Peter Sellers. Noto la cautela del Tesoro, che già rinvia tutto all'anno prossimo. Il che, a maggior ragione, mi puzza di campagna elettorale". Insiste Letta: "Dal '94 Berlusconi parla e straparla di riduzione delle aliquote. Ha avuto 8 anni di tempo, tanti neha trascorsi in varie riprese a palazzo Chigi, per realizzare le promesse. Non s'è visto nulla". Insomma, si tratta di "illusionismi buoni per la campagna elettorale".

Adm-Cos

© riproduzione riservata