Sabato 09 Gennaio 2010

Francia/ Riaprono al pubblico "colonne di Buren", al Palais Royal

Roma, 9 gen. (Apcom) - Dopo due anni di restauro, costato 4 milioni di euro, riapre oggi al pubblico il colonnato "Les Deux Plateaux" al Palais Royal, una delle opere monumentali meno amate e apprezzate di Parigi. Due anni fa, le 260 colonne di Buren, imitazione futuristica delle rovine romane, erano state danneggiate in modo talmente evidente che il suo creatore, Daniel Buren, 71 anni, uno degli scultori "concettuali" più noti nel panorama mondiale, ha accusato il governo francese di "vandalismo dovuto a negligenza". La rabbia di Buren - ingigantita dal fatto che la sua opera si trovasse proprio sotto le finestre del Ministero della Cultura, nel cortile meridionale del Palais Royal, a pochi passi dal Louvre - è arrivata al punto da minacciare la distruzione completa del colonnato, in mancanza di lavori di restauro. L'opera venne commissionata sotto al presidenza Mitterrand, all'epoca dei grandi lavori, a metà degli anni Ottanta e voleva rappresentare la "nuova Francia", dinamica, che emerge attraverso la superficie dell'antica capitale francese. Venne inaugurata nel 1986: denominata "Les Deux Plateaux", ma meglio conosciuta come "Le Colonne di Buren", la fuga di colonne, che occupa un'area di 3.000 metri quadrati, aprì un acceso dibattito sull'integrazione tra arte antica e moderna.

Fcs

© riproduzione riservata