Sabato 09 Gennaio 2010

Maltempo/ Nevicate e vento al Centro-sud; Tevere in piena

Roma, 9 gen. (Apcom) - Il maltempo non si placa anzi si estende e dalle prime ore di oggi sono attese nevicate a bassa quota anche al Centro, fino a 400-700 metri, e al Sud, 600-900 metri, insieme a venti forti e forti mareggiate sulle coste esposte. La protezione civile ha così emesso un nuovo avviso di avverse condizioni meteo. A Roma è ancora allerta per la piena del Tevere: le piogge lungo il litorale tirreno ingrossano il fiume, che nel tratto che attraversa la Capitale dovrebbe raggiungere il livello massimo nella giornata di oggi. Potrebbe arrivare, spiega la Protezione civile, anche fino ai 12 metri e mezzo raggiunti l'anno scorso. I Vigili del fuoco stanno monitorando la situazione ora per ora, anche con l'immersione di sommozzatori nei punti critici. Per evitare che i barconi ormeggiati lungo il fiume possano incagliarsi nei pilastri dei ponti, come avvenne l'anno scorso, già da qualche giorno, è stata realizzata una mappatura degli ormeggi. Ma il maltempo colpisce in tutta Europa: è caos negli aeroporti, particolarmente colpiti gli scali di Gran Bretagna, Francia, Irlanda e Olanda. Molti voli sono stati cancellati all'aeroporto parigino di Orly, a quello di Dublino e ad Amsterdam-Schiphol, così come nei principali aeroporti britannici. Gravi difficoltà anche per i collegamenti ferroviari e nell'Eurotunnel; la circolazione dei convogli ieri era dimezzata. Il freddo polare ha colpito in modo particolare la Germania, dove 9 persone sono morte assiderate. Nel sud dell'Inghiltera 4.000 persone sono rimaste senza elettricità dopo che le abbondanti nevicate hanno danneggiato la rete di distribuzione elettrica. Nel nord del Paese, la località scozzese di Altnaharra detiene il record della temperatura più bassa mai registrata nel Regno Unito, -27,2 gradi.

Red/Gtu

© riproduzione riservata