Mercoledì 06 Gennaio 2010

Lotteria Italia/Dai fasti di Fantastico ai pacchi di Affari Tuoi

Roma, 6 gen. (Apcom) - "In futuro il meccanismo televisivo della Lotteria Italia andrà ripensato, coinvolgendo maggiormente il pubblico a casa". E' l'opinione del direttore di Raiuno, Mauro Mazza, che commenta il vistoso calo registrato nella vendita dei biglietti della lotteria, in questa edizione abbinata al programma di Max Giusti 'Affari Tuoi - Speciale per due', passati dai 18,5 milioni del 2008 agli 11,6 milioni del 2009. Non è una novità, del resto, che da sempre le vendite dei biglietti della Lotteria Italia sono state legate all'andamento della trasmissione televisiva abbinata. Audience e numero di biglietti venduti vanno di pari passo. Negli ultimi trenta anni - si legge su Agipronews - la Lotteria Italia ha vissuto edizioni da meno di dieci milioni di biglietti venduti (nel 1978/79) per arrivare fino ai 37,4 milioni (nel 1988/89), record ad oggi imbattuto. In quest'altalena di risultati, le trasmissioni televisive hanno influito, ora positivamente, ora meno, sull'andamento delle vendite. E se le undici edizioni di 'Fantastico' hanno visto da un minimo di 13 a un massimo di 37,4 milioni, le quattro di 'Scommettiamo che?' hanno viaggiato su una media di 28 milioni di biglietti. Ottime anche le performance di 'Carramba', capitanate dalla Carrà, che hanno ottenuto una media di 27,5 milioni di tagliandi. Di recente, non hanno brillato le due edizioni di 'Ballando sotto le stelle' con Milly Carlucci, con 15,2 e 15,7 milioni di biglietti. Fecero un po' meglio 'Il treno dei desideri', condotto da Antonella Clerici, con 16,4 milioni, e 'Carramba che fortuna!', ancora con la Carrà, che chiuse l'edizione 2008 con 18,5 milioni di biglietti venduti. (fonte: Agipronews)

AGP

© riproduzione riservata