Mercoledì 06 Gennaio 2010

Bari/Ambulanza parte con portellone aperto: paziente cade e muore

Roma, 6 gen. (Apcom) - L'ambulanza riparte con il portellone posteriore aperto, il paziente perde l'equilibrio e scivola verso l'asfalto. Cade dalla vettura, urta la testa e muore dopo l'ultimo tentativo dei medici del Policlinico di salvargli la vita in sala operatoria. Da quanto riporta il Corriere del Mezzogiorno, le responsabilità e i contorni della vicenda nella quale ha perso la vita un anziano di 80 anni, residente a Bari ma originario di Molfetta, non sono ancora chiari. Il fascicolo è nelle mani del pm Ciro Angelillis, che ha dato mandato alla polizia giudiziaria di acquisire le cartelle cliniche dell'uomo e si accinge a nominare un medico legale per eseguire l'autopsia. L'80enne è morto poco prima di Natale, lo scorso 22 dicembre, dopo alcuni giorni di agonia post operatoria. Nonostante l'età e qualche piccolo problema, godeva in generale di buona salute. Dopo il decesso, la famiglia dell'uomo ha presentato una denuncia in commissariato ed è stato aperto un fascicolo. Sono stati già ascoltati - scrive il Corriere del Mezzogiorno - i protagonisti della vicenda, le persone in qualche modo coinvolte nell'incidente che potrebbe aver causato la morte del paziente. Ovvero, l'autista dell'ambulanza del Policlinico, un ausiliare e un infermiere. Per adesso si tratta di una indagine conoscitiva, non ci sono quindi nomi iscritti nel registro degli indagati. Il pm ha deciso di attendere i risultati dell`autopsia prima di far partire eventuali avvisi di garanzia.

nes

© riproduzione riservata