Sabato 02 Gennaio 2010

Aereo Usa/ Obama: al Qaida in Yemen è dietro attentato volo Delta

Honolulu, 2 gen. (Apcom) - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha accusato esplicitamente, per la prima volta oggi, la cellula yemenita di al Qaida come principale responsabile dell'addestramento e del rifornimento di esplosivo al giovane nigeriano che nel giorno di Natale ha provato a farsi esplodere sul volo Delta in servizio da Amsterdam a Detroit. Obama, nel suo discorso settimanale trasmesso per radio e televisione, ha detto di ritenere il gruppo di al Qaida come responsabile del tentativo di attentato sul volo tra Amsterdam e Detroit: il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato che il suo paese è in guerra contro una "rete di odio e di violenza di grande vigore". Parlando del nigeriano che ha provato a farsi saltare in aria all'interno dell'aereo Delta il giorno di Natale, Umar Faruk Abdulmutallab, Obama ha aggiunto: "Sappiamo che veniva dallo Yemen, un paese in preda ad una grande povertà e a un'insurrezione che causa morte. Sembra che si fosse unito a un ramo affiliato ad al Qaida e che questo gruppo della penisola araba lo abbia trascinato, rifornito di esplosivi ed abbia diretto l'attacco a questo aereo in volo verso l'America". Fino ad oggi le autorità americane non avevano mai accusato ufficialmente al Qaida di essere responsabile del fallito attentato, notando semplicemente un possibile "legame" con il gruppo terroristico. (fonte afp)

Coa

© riproduzione riservata