Venerdì 01 Gennaio 2010

Capodanno/ Grandi feste nel mondo, milioni di persone in strada

New York, 1 gen. (Apcom) - Da est a ovest, in tutto il mondo, milioni di persone hanno invaso stanotte le vie delle grandi città del pianeta per celebrare l'arrivo del 2010. A New York, una folla immensa ha sfidato la pioggia e la neve per accogliere festosa la tradizionale discesa a mezzanotte della palla di cristallo che a Times Square saluta il passaggio al nuovo anno. Misure di sicurezza eccezionali hanno fatto da sfondo ai festeggiamenti, sei giorni dopo il tentativo di un giovane nigeriano di farsi esplodere sul volo Amsterdam-Detroit. Agenti in abiti civili o in uniforme, telecamere ed esperti in ritrovamento di materiale radioattivo o biologico sono stati mobilitati per l'occasione. Più di 200.000 londinesi si sono radunati lungo il Tamigi per ammirare la grande ruota che domina sul fiume, mentre gli occhi di tutti hanno seguito lo scadere della mezzanotte attraverso le lancette dell'orologio del Big Ben. A Parigi, circa 200.000 persone hanno salutato l'anno nuovo invadendo il viale degli Champs Elysees, mentre 45.000 poliziotti e gendarmi sono stati mobilitati in Francia allo scopo di evitare disordini nelle periferie delle grandi città. Due ore prima, più di 120.000 russi hanno invaso la Piazza Rossa a Mosca, mentre il presidente Dmitri Medvedev ringraziava i suoi compatrioti per "l'unità" dimostrata al cospetto di un anno che "non è stato molto facile". A Roma, papa Benedetto XVI ha invitato i cristiani del mondo a venire in aiuto alle "famiglie ancora in difficoltà" a causa della crisi economica mondiale, mentre migliaia di persone hanno invaso le vie del centro, sfidando la pioggia, per celebrare l'arrivo del nuovo anno. Non è mancato il "tradizionale" bagno nelle acque gelide della fontana di Piazza Navona: un uomo è stato tratto in arresto dalla polizia. In Spagna, uno spettacolo di musica e luci ha lanciato la presidenza spagnola dell'Unione europea (UE) alla Puerta del Sol, nel cuore di Madrid, dove migliaia di madrileni, secondo la tradizione, sono venuti a celebrare il nuovo anno, mentre molte grandi città spagnole hanno addobbato i loro monumenti di blu europeo. A Berlino, grandi fuochi pirotecnici hanno illuminato la porta di Brandeburgo, simbolo della Germania riunificata, in presenza di centinaia di migliaia di spettatori. Ma l'arrivo del 2010 è stato celebrato in molti altri luoghi del mondo. Grandi feste e fuochi d'artificio hanno avuto luogo da Sydney a Vancouver, in Indonesia (dove l'allarme terrorismo non ha sortito effetti sulle celebrazioni) e a Rio de Janeiro, a Tel Aviv come a Montevideo e a Karachi, in Pakistan. (fonte Afp) Coa 010937 gen 10

MAZ

© riproduzione riservata