Venerdì 20 Novembre 2009

Governo/ Berlusconi stasera in Arabia Saudita, il 22 in Qatar

Jeddah, 20 nov. (Apcom) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi arriverà questa sera a Jeddah, una delle principali città dell'Arabia Saudita, per una visita di due giorni. Il premier si tratterrà fino a domenica, quando partirà alla volta di Doha, capitale del Qatar, per la seconda tappa di questo breve tour nei paesi arabi che - spiegano da palazzo Chigi - mira principalmente a rafforzare quella "diplomazia commerciale" a favore delle imprese italiane su cui il governo Berlusconi punta molto. A Jeddah Berlusconi incontrerà domani a cena a palazzo Reale il sovrano saudita Adbullah, mentre in giornata incontrerà il ministro della Finanza saudita, Ibrahim al Assaf e poi il principe Naif bin Abdul Aziz, secondo vice primo ministro e ministro degli Interni. Berlusconi sarà accolto a Jeddah dal governatore della Mecca, il principe Khaled Al Faisal e dall'Ambasciatore dìItalia a Riad Eugenio D'Auria. La visita ha come principale obiettivo quello di rafforzare le relazioni economiche bilaterali, con un Paese che - oltre ad essere il più grande produttore di petrolio - offre "straordinarie opportunità" per le imprese italiane. Ma l'Arabia Saudita, spiegano ancora da palazzo Chigi, è anche un Paese centrale nello scacchiere mediorientale e importante per la stabilità di diverse aree di interesse italiano: Riad ha peso politico nel conflitto israelo-palestinese, in Libano, in Afghanistan e in Iraq ed è dunque "strategica per la sicurezza e la stabilità" dell'intera regione. Da Jeddah Berlusconi si sposterà, domenica 22, in Qatar. Paese decisamente più piccolo, ma che per palazzo Chigi rappresenta una realtà economica nuova, molto attiva e dinamica, che offre grandi opportunità soprattutto alle piccole e medie imprese italiane, e principalmente nel settore infrastrutturale. Con Doha c'è anche un'importante partnership economica, testimoniata dalla presenza dell'emiro Sheik Hamad Bin Khalifa Al Thani all'inaugurazione del rigassificatore di Rovigo. Con l'emiro Berlusconi avrà un colloquio nella giornata di lunedì 23, a distanza di pochi giorni dal bilaterale avuto a palazzo Chigi in occasione del vertice della Fao.

Rea

© riproduzione riservata