Giovedì 19 Novembre 2009

Nuova influenza, Aifa: secondo decesso dopo vaccino, no legami

Roma, 19 nov. (Apcom) - L'Aifa, agenzia italiana del farmaco, riporta sul sito che si è verificato un altro caso di decesso in un soggetto vaccinato appartenente alla categoria dei pazienti a rischio: "Al riguardo - precisa - sono in corso degli accertamenti per valutare l`eventuale relazione causale con la vaccinazione, anche se i dati clinici preliminari attualmente disponibili sembrano escludere tale nesso di causalità". Nella Rete nazionale di farmacovigilanza nel periodo dall`11 al 17 novembre, prosegue l'Aifa, sono state inserite 185 segnalazioni di sospette reazioni avverse in seguito a somministrazione di vaccino pandemico Focetria, di cui 14 definite gravi. Il numero delle segnalazioni è in costante aumento, spiega, in relazione all`incremento dei vaccinati e "vale la pena di ricordare che le reazioni avverse segnalate rappresentano dei sospetti e non la certezza di una relazione causale tra vaccino somministrato e reazione segnalata". Complessivamente, dall`inizio della vaccinazione (circa 334.000 dosi somministrate) il database della Rete nazionale di farmacovigilanza contiene 374 segnalazioni (rispetto alla precedente settimana un caso è stato eliminato in quanto duplicato) corrispondenti a 839 reazioni. In circa 84% dei casi sono state segnalate reazioni non gravi, nel 10% la gravità non è stata definita e le rimanenti sono state considerate gravi. Ventisei segnalazioni riguardano i bambini e 10 gli adolescenti, reazioni avverse sono state segnalate anche in 6 gestanti al secondo e terzo trimestre di gravidanza. Le segnalazioni sono pervenute dalla maggior parte delle Regioni ad esclusione di Valle d`Aosta, Abruzzo, Molise e Basilicata.

Apa/Gtz

© riproduzione riservata