Unioni civili: i comuni si preparano

Unioni civili: i comuni si preparano

(ANSA) - ROMA, 10 GIU - A cinque giorni dall'entrata in vigore della legge Cirinnà sulle unioni civili, i Comuni iniziano a raccogliere le prime dichiarazioni di "convivenze di fatto" di coppie omosessuali o eterosessuali unite "stabilmente da legami affettivi". Ieri - ne danno notizia i social e in particolare il sito gay.it - il Comune di Andria ha raccolto la prima dichiarazione sottoscritta da una coppia gay. "Sono andato al Comune al mattino - racconta all'ANSA Nunzio Liso - e ho chiesto di poter sottoscrivere la dichiarazione di convivenza. Il Comune era preparato alla novità e nel pomeriggio il mio compagno ed io abbiamo potuto sottoscriverla. A breve sarà registrata. Per avere però l'unione civile vera e propria bisognerà aspettare i tempi dei decreti attuativi della legge, tra fine luglio e settembre". Anche il Comune di Poggio Torriana (Rimini) - si legge sulla pagina Facebook 'Unioni civili e convivenze di fatto' - "è pronto per la registrazione delle convivenze di fatto. Tutto è pronto, ovunque!".


© RIPRODUZIONE RISERVATA