Tecnologia made in Italy vince servizi trascrizione lavori Eurocamera

Tecnologia made in Italy vince servizi trascrizione lavori Eurocamera

BRUXELLES - Ci sarà la tecnologia italiana nei servizi di trascrizione e traduzione dei lavori delle sessioni plenarie dell'Parlamento europeo che saranno gestiti grazie all'intelligenza artificiale. L'italiana Cedat85 si è infatti aggiudicata la gara d'appalto dell'Eurocamera, del valore complessivo di tre milioni di euro, guidando un consorzio composto anche da Bertin It, società francese di tecnologia vocale, e Sdl, azienda belga specializzata in lingue e intelligenza artificiale.

Grazie alla tecnologia di Cedat85 i dibattiti saranno automaticamente trascritti e tradotti in tempo reale nelle 24 lingue ufficiali dell'Ue. Gli eurodeputati, anche quelli con deficit uditivi che altrimenti non avrebbero accesso alle traduzioni, potranno quindi leggere i discorsi in forma di testo sullo schermo in tempo reale. Parametri fondamentali sui quali si è giocata la gara di appalto - secondo quanto si legge in una nota - sono state la percentuale di parole trascritte erroneamente e il tempo di latenza, ovvero quanti secondi passano tra la pronuncia e la trascrizione.

Il consorzio guidato da Cedat85 ha fatto registrare per l'errore di trascrizione una performance migliore del 23% rispetto a Microsoft, secondo classificato, e del 150% in confronto al terzo, l'italiana Translated. Sul tempo di latenza invece Cedat85 ha ottenuto un risultato più veloce degli altri due concorrenti rispettivamente del 50% su Translated e del 113% su Microsoft."Inutile sottolineare quanto siamo orgogliosi di questo risultato, che premia tutti i nostri sforzi e il nostro lavoro, oltre a rappresentare per noi una conferma tra le eccellenze del Made in Italy", ha spiegato il Managing director di Cedat85, Enrico Giannotti.

La tecnologia abilitante di Cedat85, chiamata Voce Automatic Speech Recognition, venne registrata all'ufficio brevetti dall'azienda italiana nel 2008. Questa tecnologia viene utilizzata oggi anche per verbalizzare automaticamente le assemblee e i consigli di oltre 200 comuni italiani, numerosi consigli regionali, nonché le riunioni della Camera dei Deputati e di diverse aziende pubbliche e private.


© RIPRODUZIONE RISERVATA