Venerdì 10 Maggio 2013

Strage in famiglia:padre menti' a figlio

(ANSA) - BARI, 10 MAG - Una bugia detta al telefono, alle 18 del 3 maggio, da Michele Piccolo al figlio Claudio confermerebbe la ricostruzione della strage di Sannicandro: mamma e figlia sarebbero state uccise dall'uomo nel sonno nel primo pomeriggio, Claudio in serata, al rientro a casa. Dalle indagini emerge che Claudio aveva provato invano a telefonare alla madre. Avrebbe quindi telefonato al padre sentendosi dire: ''Mamma e' al Comune''. Una bugia perche' la donna e sua figlia erano gia' state uccise.

© riproduzione riservata